Sale

Conosci l’haloterapia?

Halo” in greco significa sale, “haloterapia” significa letteralmente “terapia con il sale”.
Si basa sui benefici derivanti dalla somministrazione, principalmente per via inalatoria, di cloruro di sodio micronizzato (di sale medicale di roccia purissimo).

IL SALE(Na+Cl-)

sale-halite-fino-ido-srlIl cloruro di sodio è il sale di sodio dell’acido cloridrico ed è il comune sale da cucina.
A temperatura ambiente si presenta come un solido cristallino incolore e con un odore e un caratteristico sapore.
I suoi cristalli hanno un reticolocubico ai cui vertici si alternano ioni sodio Na+ e ionicloruro Cl−.
In soluzione acquosa oppure fuso, conduce la corrente elettrica.

Il cloruro di sodio si trova abbondantemente in natura. La maggior parte è disciolta in acqua, a formare acqua marina; in parte si trova allo stato solido in giacimenti di terraferma.
I processi di produzione variano a seconda della forma in cui il cloruro di sodio è disponibile.
Il sale non scade, si conserva per anni, anche nei magazzini all’aperto.

PROPRIETA’ NaCl

  • Inibisce la proliferazione batterica e ne favorisce l’eliminazione (creando un ambiente sfavorevole alla replicazione cellulare)
  • Richiama liquidi tramite pressione osmotica (diluizione per gradiente di concentrazione) favorendone poi l’essicazione (mucose, ferite essudanti)
  • Favorisce la “caduta” degli allergeni all’interno della grotta (le particelle di sale sono pesanti e “puliscono” fisicamente l’aria)

ATTENZIONE:

Proprio per queste sue caratteristiche, il sale è irritante ed è necessario prestare attenzione in caso di ferite cutanee aperte, epistassi recenti, congiuntiviti in atto. Nella maggior parte dei casi è sufficiente sospendere la seduta e lavare abbondantemente la parte interessata con acqua.

Come è nata l’haloterapia?

L’ HALOTERAPIA trae origine dalla Speleoterapia che consiste nell’esposizione prolungata ad un determinato microclima creato all’interno di caverne (dal greco speleon=caverna).

Esistono da secoli in tutto il mondo caverne create nella roccia, nel fango od in altri luoghi con microclima favorevole, utilizzate per la Speleoterapia.

Nelle numerose miniere di sale dell’Est Europa nei primi del ‘900 è stato osservato nei minatori di sale una totale assenza di malattie o al miglioramento delle patologie respiratorie già presenti.
Si è quindi studiato come l’uomo si adattava al microclima salino attraverso una riorganizzazione di processi fisiologici che lo portavano ad una “resistenza” maggiore alle patologie respiratorie.

Nei primi anni ’80 per studiare al meglio le reazioni fisiologiche dell’apparato respiratorio all’inalazione prolungata di sale sono state create le prime “grotte di sale”, ricoprendo le pareti di cloruro di sodio e silvinite (KCl)
I soli muri di sale non hanno però mostrato i risultati attesi e gli “ingegneri” del respiro si sono messi all’opera per trovare ciò che mancava per riprodurre l’ambiente presente nelle miniere: il MOVIMENTO delle particelle di sale.

All’interno della stanza è stato così aggiunto un EROGATORE NATURALE di particelle di sale, di modo che il cloruro di sodio fosse sempre in “sospensione” all’interno della grotta di sale. Sono state cosi create le ‘Tower’ nelle quali il salgemma viene fatto cristallizzare su ramoscelli di betulla. Sono state cosi realizzate delle ‘tower’ nelle quali il salgemma cristallizza su dei ramoscelli di betulla, ricreando in quasto modo il processo naturale. Alla fine si ha una sorta di ionizzatore di sale naturale e non forzato o meccanico, tramite il quale le particelle di sale sono in grado di raggiungere le vie respiratorie sempre più in profondità.

L’haloterapia ha avuto una diffusione via via più consistente fino ad accreditarsi come terapia medica ufficialmente riconosciuta in numerosi paesi dell’est europa. Sperimentazioni sono in corso per accreditarsi nell’ambito di tutti i paesi della CEE.

La grotta di sale

  • Ricoperta interamente di sale, dalle pareti, al pavimento, al soffitto (azione passiva)
  • Aerosolizzazione delle particelle attraverso un erogatore naturale che crea una azione del tutto naturale
  • Ambiente il più piacevole e rilassante possibile: gli atti respiratori nel soggetto rilassato sono più lenti e profondi, questo facilita l’ingresso e la diffusione delle particelle

La seduta

La terapia può essere modulata secondo necessità specifiche delle singole malattie. Solitamente, la sessione di trattamento dura dai 45 minuti.
Ripetuto giornalmente o a giorni alterni per almeno 10 sedute consecutive. Si consigliano almeno 2-3 cicli all’anno.

Ionizzazione

sale-halite-grosso-ido-srlLa condizione fondamentale che si viene a creare attraverso l ’ haloterapia, è di un ambiente ricco di ioni negativi.

Questa dimensione è ottimale per permettere la penetrazione in tutti i tratti del sistema respiratorio. Il cloruro di sodio medicale secco ha un livello considerevole di cariche negative delle particelle (6-10nK/m3) mentre la superficie interna delle vie respiratorie ha una debole carica positiva.

Le cariche negative del sale si muovono nel lume del tratto respiratorio con maggiore intensità rispetto a quelle neutre. Per questo l’aerosol è più efficace.

Patologie

Asma

Nei i pazienti asmatici hanno mostrato una riduzione della frequenza degli attacchi asmatici e una diminuzione della dose necessaria di steroide inalatorio.

STUDIO CLINICO DOPPIO CIECO VS PLACEBO!
E’ possibile osservare una significativa diminuizione dell’iperreattività bronchiale nei pazienti trattati con il sale come co-terapia rispetto al gruppo trattato con il placebo.

Bronchiti / BPCO / Fibrosi cistica

Nelle brochiti croniche espettoranti, l’azione drenante del sale tende a diminuire notevolmente la viscosità del muco, rendendolo più facilmente espettorabile (meccanismo importante nella fibrosi cistica/mucoviscidosi).
Nelle BroncoPneumopatie Croniche Ostruttive, aiuta l’espettorazione e l’appatato mucociliare delle vie aeree.

Uno dei meccanismi patogenetici delle malattie croniche ostruttive polmonari è il disturbo della funzionalità mucociliare. Il cloruro di sodio migliora questo meccanismo normalizzando la clearance mucociliare. Il sale è necessario per il normale funzionamento dell’epitelio ciliato dei bronchi infatti il suo contenuto nelle secrezioni bronchiali dei pazienti con malattie respiratorie croniche diminuisce.

Il cloruro di sodio sembra abbia effetti battericidi e batteriostatici sulla microflora e stimola la reattività dei macrofagfi alveolari. I suoi effetti inibitori sulla crescita e la capacità vitale dei microorganismi è accompagnata dalla perdita delle proprietà patogenetiche riducendo la possibilità di adattamento alle mutate condizioni tissutali.

Sembra avere una particolare efficacia su: STAFILOCOCCHI e PNEUMOCOCCHI

Dermatiti

L’inibizione importante della proliferazione batterica ha permesso all’Haloterapia di trovare una collocazione come coadiuvante delle terapie dermatologiche (Dermatite eczematosa, seborroica, atopica, da contatto etc…)

Prestare molta attenzione all’effetto irritante diretto del sale sulle lesioni cutanee.

Rinocongiuntivite allergica

L’effetto diretto “essicante” del sale ha mostrato un discreto beneficio sulla rinorrea (gocciolamento nasale), nelle riniti allergiche come in quelle vasomotorie non allergiche, diminuendo in alcuni casi l’uso di antistaminici. Dal punto di vista oculare, non vi sono dimostrazioni di beneficio con l’Haloterapia, che però non è controindicata se non in caso di patologie oculari gravi.

NB. Sono molto Consigliati i lavaggi nasali con soluzione idrosalina.

L’effetto benefico della grotta di sale sulle allergie pare essere soprattutto la quasi totale assenza di allergeni (muffe, acari, pollini) all’interno della grotta, così come la qualità dell’aria priva di agenti inquinanti (polveri sottili). Studi clinici in corso per approfondire l’efficacia vs placebo.

CO-Terapia

ATTENZIONE: Il sale non è un sostituto delle terapie farmacologiche. Può agire in sinergia con esse ed ampliarne l’effetto terapeutico, permettendo spesso di ridurne nel tempo il dosaggio.

Indicazioni Haloterapia

  • Stress e instabilità nervosa
  • Ansia
  • Insonnia
  • Emicrania
  • Dolori artritici

Controindicazioni

  • Febbre alta
  • Infezioni acute in corso
  • Patologie tiroidee gravi
  • Claustrofobia
  • Epistassi recenti
  • Allergia allo Iodio
  • Tubercolosi
  • Neoplasie
  • Insufficienza cardiaca
  • Grave ipertensione arteriosa
PRODOTTI

SCOPRI I PRODOTTI A BASE DI SALE

SALIS Latte Solare Protezione Bassa a base di sale dell’HYMALAYA

Lampada di sale rosa Himalaya Pappagallo

Portacandela portalumini sale rosa Himalaya natural

SALIS crema piedi sale Himalaya, timo e menta 100 ml

SALIS hydra beauty fluid – Siero idratante acido Jaluronico

Hot

Sale rosa grosso cristallino Himalaya 1 kg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *